Carrion José Alberto

header

logo Galleria Capoverso fb

José Alberto Carrion, Console del Perù / FOTOGRAFIE DEL MONDO - Scatti del Console 14 giugno 2016  /

carrion invito

 

“Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare: tre concetti che riassumono l'arte della fotografia “.
Così Helmut Newton descriveva l'arte di raccontare con lo sguardo. Così anche Carrion, alto diplomatico e raffinato intellettuale, durante gli anni del suo continuo viaggiare in luoghi e città diverse, scoprendo angoli e scorci particolari, ha provato emozioni che ha voluto trasmettere in immagini, catturando ogni volta un attimo irripetibile e la sua magia.
Curiosità e poesia che si rincorrono sia nei dettagli che negli spazi aperti.
La scultura in controluce sembra richiamare l'attenzione della gente distratta, verso il cielo punteggiato da paracadute- in fondo volare é sempre stato un desiderio dell'uomo, ora é possibile, e ormai vi siamo abituati, tanto da non coglierne più l'importanza.
Le linee, i raggi, i gradini, i pali, in simmetria o in casuali disegni, le ombre, gli scalini, le pietre del pavimento stradale, l'asfalto trasformato quasi in un patchwork, l'albero spoglio sullo sfondo o il lampione scuro; il paravento ligneo tra l'uomo e il piccione entrambi perplessi e in attesa, persino l'inaspettata sequenza di teste dietro la parete -tocchi di benevola ironia-compongono una rete di rimandi ad una geometria mentale, alla razionalità moderna.
Tuttavia, le stesse presenze umane, una ragazza che cammina veloce, tante persone accanto ad una piscina o per strada in ordine sparso, una modella che il cartellone gigante valorizza ancora di più accanto alla sinuosità del palazzo liberty e della sua statua femminile velata, ci riportano alla quotidianità, frenetica, al suo instancabile brusio.
La riflessione malinconica della sagoma maschile, che dall'alto guarda l'infinita distesa di abitazioni tutte uguali, è un attimo di sospensione. Infine, le superbe montagne con il cielo limpido e la spiaggia verso il mare, sono “la bellezza, lo spazio, l'Universale“.
Perché, allora, non sederci su una delle panchine verdi, e riposarci un momento, assaporando il silenzio rilassante della Natura, che sopravvive tranquilla anche nei parchi cittadini ?
S.G.

José Alberto Carriòn Tejada, nato a Lima nel 1946, “Embajador en el Servicio Diplomàtico de la Repùblica” del Perù, ricopre la carica di Console Generale a Genova dal 2014.
Ha partecipato ad esposizioni collettive in Spagna, a Lisbona, in Belgio, in Svizzera, in Argentina, in Perù; é un grande esperto di musica classica, critico musicale e coeditore di una rivista culturale.                                       

 carrion mostra capoverso 04carrion mostra capoversocarrion mostra capoverso